Domenica 3 Marzo 2024 – LA FORESTA DELLA LAMA E LA CASCATA DEGLI SCALANDRINI

La foresta della Lama, uno dei luoghi più affascinanti del Parco Nazionale, incastonato tra il lago di Ridracoli, la riserva integrale di Sasso Fratino (patrimonio UNESCO dal luglio del 2017) e la riserva biogenetica di Badia Prataglia. Salendo sulla cima del monte Penna (1333m), ammireremo il panorama sul versante romagnolo del Parco, per poi addentrarci in foresta e scendere fino al pianoro della Lama, un tempo sede di comando delle operazioni forestali con cui questa distesa di verde veniva gestita e sfruttata. Alla Lama consumeremo il nostro pranzo al sacco, faremo visita alle sequoie giganti del Siemoni e poi imboccheremo la via del rientro, risalendo il ripido fosso degli Scalandrini. Non mancherà la sosta per ammirare la cascata!

Itinerario: Passo Fangacci – Monte Penna – Passo della Crocina – Forconali – Lama – Scalandrini – Passo Fangacci

L’itinerario potrà subire variazioni in base alle condizioni meteorologiche o alle esigenze dei partecipanti.

Sei invitato ad indossare indumenti comodi e scarpe da trekking. Porta con te almeno 1,5 litri d’acqua e il pranzo al sacco. Per altri suggerimenti riguardo l’attrezzatura fai riferimento all’apposita pagina (Nello Zaino).

Tempo di cammino: 5 ore

Rientro previsto: h 17.00

Dati tecnici: lunghezza 16 km, dislivello 900 m

Livello di difficoltà: Impegnativo

Ritrovo: 9:30 Centro Visite di Badia Prataglia (AR)

Indicazioni stradali: https://maps.app.goo.gl/TksyY3aUbyhY2duS6

Quota di partecipazione: 20 euro (si rilascia regolare ricevuta fiscale)

Prenotazione obbligatoria, tramite email (lascia il tuo contatto telefonico) o telefono.

L’evento si realizzerà con un numero minimo di partecipanti.

La partecipazione all’escursione sottintende l’accettazione del regolamento.

Guida: Marco Clarici, guida ambientale escursionistica AIGAE, regolarmente assicurato e iscritto al registro italiano delle guide ambientali escursionistiche con tessera ER491. Esercita la professione ai sensi della L. 4/2013.

Escursione valida ai fini del corso base di escursionismo AIGAE.